martedì 23 giugno 2009

Video: la CO2 si dissolve velocemente nell’acqua



Questo video mostra che una candela che galleggia sull'acqua, accesa al di sotto di un bicchiere rovesciato, converte l'ossigeno dell'aria in CO2. L'acqua sale all'interno del bicchiere perchè l'Anidride carbonica, che rimpiazza l'ossigeno, si dissolve velocemente nell'acqua. L'acqua contiene ioni di calcio CA++, perchè vi era stato intenzionalmente dissolto Idrossido di Calcio Ca(OH)2. La CO2 prodotta durante la combustione dell'ossigeno reagisce con gli ioni di Calcio dando origine al Carbonato di Calcio solido CaCO3, che è chiaramente visibile come uno sbiancamento dell'acqua se la illuminiamo con una torcia. Questo piccolo esperimento domestico dimostra il ciclo dell'Anidride carbonica in natura. Gli oceani sequestrano velocemente i nostri gas di CO2 antropogenici dissolvendoli in ioni bicarbonati HCO3-, che poi si trasformano in Carbonato di Calcio solido sia sotto forma organica in organismi calcarei che precipitando inorganicamente. Il CaCO3 precipita e non si dissolve in questo processo, perchè l'effetto tampone dell'oceano mantiene il pH attorno ad 8. Si nota anche come la CO2 reagisca molto velocemente nell'acqua, contrariamente alle dichiarzioni dell'IPCC che servino 50-200 anni perchè questo succeda. Provate da soli a casa vostra !

Ulteriori informazioni sulla CO2 sul sito
http://www.co2web.info/

8 commenti:

MaRaNtZ ha detto...

Che la co2 sia sequestrata dagli oceani è l'invenzione dell'acqua calda, tutti i modelli climatici ne tengono conto (anche quelli dell'IPCC). Se così non fosse, il livello di CO2 sarebbe quasi doppio rispetto a quello attuale.

Tuttavia, si instaura un equilibrio fra la co2 catturata e quella rilasciata, per cui gli oceani potrebbero anche agire da sink o da source a seconda delle condizioni ambientali. Superato una certa concentrazione potrebbe esserci a detta di alcuni un feedback positivo. L'esperimento che hai trovato non significa pertanto nulla, se non ribadire ciò che si sapeva già.

Gianni Comoretto ha detto...

Provate con 2 candele invece di 1. E, miracolo, la CO2 si dissolverà il doppio più velocemente.

Come mai? Perché l'acqua risale in quanto l'aria, non più riscaldata dalla candela, si raffredda e si contrae. La CO2 è ancora (quasi) tutta lì dentro.

Magari studiare la fisica prima di scrivere no?

noalgore ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
noalgore ha detto...

Siamo onorati di aver ricevuto la visita da parte dell'associazione ASPO-Italia, sezione italiana dell'associazione internazionale per lo studio del picco del petrolio e del gas (ASPO). A lorsignori consiglio di leggere il libro: "I padroni del Pianeta: le bugie degli ambientalisti su incremento demografico, sviluppo globale e risorse disponibili", di Riccardo Cascioli e Antonio Gaspari, Piemme 2009. All'ASPO dedicheremo prossimammente un post...

noalgore ha detto...

Gianni Comoretto fa parte di Aspo-Italia. La Aspo è stata fondata da Colin J. Campbell, geologo petrolifero irlandese ed autore del libro "La prossima crisi del petrolio" The Coming Oil Crisis (1997). Campbell ha lavorato per la Texaco e poi per la Amoco. Secondo il sito Chi c'è dietro alla paventata crisi del picco del petrolio, la Aspo è associata con Halliburton (azienda multinazionale la cui sede si trova a Houston nel Texas e opera in oltre 120 paesi. È un gruppo specializzato in lavori pubblici e nello sfruttamento dei giacimenti petroliferi) ed ha finanziatori come Schlumberger (la Schlumberger è la più grande compagnia mondiale per i servizi alle società petrolifere).

Ross... ha detto...

Cari ambientalisti del menga... non sapevo che le leggi fisiche prendessero ordini dai petrolieri...

Vi consiglio la lettura del dizionario alla voce "obiettività"... chissà che non impariate qualcosina...

eSSSSe ha detto...

Buongiorno a tutti e grazie per lo splendido post.
Ho provato a fasre l'esperimento con acqua distillata (quindi senza calcio) e il livello e' salito ugualmente. La CO2 puo' sciogliersi anche se non c'e' calcio nell'acqua?

noalgore ha detto...

Grazie Peyote, sei troppo buono, penso che però impiegherò il mio tempo non a risponderti, visto che alla tua domanda sembri avere già risposto, ma a fare studi sull'Aspo e a scrivere qualcosa prossimamente sul blog. Continua a seguirci, dato che ti vedo "superlativamente attivo" (o quasi...).