lunedì 8 giugno 2009

La Fisica Quantistica è stata "dirottata" dal movimento New Age ?

Domenica 24 maggio 2009

La comunità scientifica non ha fatto in tempo a rendersi conto del balzo in avanti che ha compiuto, apparentemente lasciando indietro a dibattersi nei menadri della storia sia il Creazionismo che i Cristiani, ed ecco che avanza il movimento esoterico ed occultista della New Age, che sembra aver trovato il perfetto astro scientifico a cui attaccare il suo vagone per una discesa senza scossoni verso il suo imminente Cambio di Paradigma. Sembra che molti Fisici quantistici siano un tantino sbigottiti a causa del vistoso dirottamento in corso nel campo dei loro sforzi di ricerca. Ma insomma, ognuno cerca una sorta di validazione o legittimazione e chi ne ha più bisogno di chi vuole promuovere il movimento New Age ?
John Ankenberg dell'Ankerberg Theological Research Institute ci offre i seguenti spunti da prendere in considerazione qualora voi e/o i vostri figli siate/siano sottilmente e abilmente sedotti dal mix di Scienza e Misticismo orientale tipico della New Age.

Fisica New Age
(da: Encylopedia of New Age Beliefs, Harvest House, 1996)
Descrizione: Fisica quantistica adottata per supportare le credenze New Age o il Misticismo orientale in generale.
Fondazione: Il Tao della Fisica (1975) di Fritjof Capra rappresenta il primo e principale tentativo della sintesi di cui sopra.
Come viene affermato che funzioni ? I proponenti asseriscono che le nuove scoperte nel campo della Fisica delle particelle e varie teorie proposte dai Fisici per comprenderle offrono un solido supporto scientifico alle antiche religioni mistiche come Buddismo, Taoismo e Induismo e ai moderni movimenti basati su di essi, quale la religione New Age, la psicologia transpersonale e varie pratiche nella medicina occulta ed olistica (o New Age tout court)
Valutazione scientifica: discredito; la Scienza viene manipolata per dare supporto alla parapsicologia, al misticismo e alla metafisica occulta ed orientale.
Esempio di potenziale occulto: Il preteso supporto scientifico al Misticismo orientale ed all'occultismo New Age ha giustificato l'applicazione di certe pratiche personali alle menti di migliaia di persone.
Probemi principali: i Fisici in generale rigettano le pretese associazioni fra la fisica e il misticimo o occultismo; talvolta sono inclusi anche Fisici la cui personale visione del mondo è New Age. Addirittura alcuni autorevoli teorici New Age confessano che le associazioni sono inesistenti, inventate o che i risultati sono male interpretati.
Valutazione biblica e cristiana: le nuove scoperte e i paradossi svelati dalle ricerche nel campo della Fisica possono in effetti rivelare informazioni addizionali circa la struttura del creato. Comunque i pretesi parallelismi con le credenze New Age si basano solamente su ciò che sono ancora mere teorie, e quindi difficilmente si può convalidare il Misticismo orientale dal punto di vista scientifico e dall'altra per questo non si può gettare discredito sulla metafisica biblica, la cosmogonia e la cosmologia. Non è noto se la Scienza possa concettualizzare in modo adeguato la natura del creato a livello subatomico; comunque le scoperte scientifiche possono solo confermare e mai negare la varità della visione del mondo contenuta nella Bibbia.
Pericoli potenziali: il cattivo uso della Scienza a supporto di una filosofia di vita mistica occulta ed orientale.
LINK:
Fisici New Age: http://www.ankerberg.com/Articles/new-age/NA0601W3.htm
*****
Fisici e Filosofia: I principi della Fisica Quantistica giustificano una interpretazione metafisica New Age ?
Questa è una citazione di Victor Stenger da "The Myth of Quantum Consciousness" (il mito della coscienza quantica)
"Ironicamente, l'apparente profonda connessione fra la quantistica e la mente è un artefatto, ed è la conseguenza di uno sfortunato linguaggio usato da Bohr, Heisenberg e gli altri che in origine hanno formulato la Meccanica quantistica. Nel descrivere la necessaria interazione tra l'osservatore e ciò che viene osservato, e come lo stato di un sitema sia determinato dall'atto della sua misurazione, loro hanno inavvertitamente dato l'impressione che la coscienza umana entri in gioco a causare il divenire in essere dello stato del sistema. Ciò ha avuto come conseguenza che molti che non sono addentro nella Fisica, ma che amano il suono delle parole usate per descriverla, deducono che vi sia un ruolo umano fondamentale... Se Bohr e Heisenberg avessero parlato di misurazioni eseguite da strumenti inanimati piuttosto che da "osservatori", forse queste relazioni "tirate per i capelli" tra la Fisica quantistica e la mente non sarebbero state tracciate. Perciò, nulla nella Fisica quantistica richiede il coinvolgimento umano"...
LINK:
http://www.asa3.org/ASA/education/views/qm.htm

2 commenti:

Duffy ha detto...

ben tornato a scrivere !

System Failure ha detto...

Mi associo a Duffy, ben tornato!