mercoledì 9 luglio 2008

L'Ambientalismo sta causando l'aumento dei prezzi dei combustibili e dei generi alimentari ?


Post tratto dal blog The Denier's Diary

La frustrazione causata dall'isteria della teoria del Riscaldamento Globale si avverte bene in questa conferenza che John Coleman ha tenuto recentemente alla Camera di Commercio di San Diego, California. Il punto focale del suo discorso è stato che stiamo vedendo i risultati delle campagne allarmistiche riflessi negli attuali prezzi dei combustibili e del cibo, dato che l'ambientalismo ha annichilito il buon senso. Ad esempio, dice Coleman:
"La tendenza attuale al raffreddamento della Terra è così forte che recentemente i dirigenti dell'IPCC (Gruppo Intergovernativo per il Cambiamento Climatico in seno alle Nazioni Unite) hanno dovuto ammetterlo. Hanno ipotizzato che la natura abbia temporaneamente sorpassato i fattori antropici che stanno causando del riscaldamento e che quindi passeranno almeno 10 anni prima che la fase di riscaldamento ritorni. Ci hanno fatto credere, causando panico, che l'uomo stia causando il riscaldamento globale e ora l'intera faccenda ha un break di 10 anni a causa della mancanza delle macchie solari. Se questo non fosse tremendamente serio, sarebbe ridicolo.

Un altro pezzo dai media merita di essere citato, tratto dalla ridicola fiera della paura di fine estate dell'agenzia ABC. Per cominciare, la teoria del Riscaldamento globale ha alle spalle le Nazioni Unite, una preminente organizzazione mondiale. Secondo, dietro c'è pure un ex vicepresidente americano, figura politica molto popolare. Terzo, ha il sostegno dei divi di Holliwood, e questo sarebbe già sufficiente per milioni di persone. Quarto, gli ambientalisti amano il Riscaldamento Globale: è la loro arma per combattere i combustibili fossili. Così, con gli ambientalisti, le Nazioni Unite, Al Gore e Holliwood che procacciano credenti per le teorie algoriane del riscaldamento globale e le profezie di immani catastrofi, i media si azzuffano eccitati per salire a bordo del vascello riscaldamentista. Dopo tutto i media amano le crisi, amano dirci che le nostre vite sono in pericolo. E siccome i media sono prevenuti contro il liberismo, è chiaro allora come siano pre-programmati per supportare Al Gore e le Nazioni Unite. In America la CBS, la NBC, l'ABC, la CNN, la MSNBC, il New York Times, il Los Angeles Times, il Washington Post, l' Associated Press, tutti continuano a promuovere costantemente la crisi del riscaldamento globale.

3 commenti:

MaRaNtZ ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
GianniPesce ha detto...

Un blogger che si interessa agli stessi temi ai quali mi appassiono io!

Complememti anche per il modo di esporli in parole ed immagini.

Ciao Giovanni Pesce

MAX ha detto...

ciao Pande

vedo che sono gia arrivati i primi debunker.....

era uno schiavo di attivissimo o paolino in persona ?

MAX