sabato 1 agosto 2009

Posti di blocco per vaccinare le persone e munirle di un braccialetto di riconoscimento ?

Una dichiarazionene in data 21 luglio 2009 di Greg Evensen viene ripresa dalla giornalista austriaca Jane Burgermeister sul suo blog in data 30 luglio, mentre analaoghe informazioni scaturiscono dalla rete televisiva Fox negli stessi giorni.

Dal blog di Jane Burgermeister
http://birdflu666.wordpress.com/2009/07/30/plans-for-vaccine-bracelets-to-be-forced-on-people-at-road-blocks/

L’ex ufficiale di Polizia del Kansas Freg Evensen riporta che ci sono piani per posti di blocco stradali per obbligare a vaccinarsi per poi essere muniti di un braccialetto da parte della polizia. Quelli che si rifiuteranno saranno caricati immediatamente in un bus-prigione per essere portati in un campo di concentramento (quarantena !?). Eversen afferma però che crede che molti agenti di polizia si rifiuteranno di usare questi metodi alla “Gestapo” contro i loro cittadini, e metteranno in discussione la legittimità di questi ordini, diramati da parte di chi oramai appare come una manica di criminali nel governo federale, tesi apparentemente a mantenere le grinfie sul potere per mezzo della creazione di un apparato di terrorismo di stato, che non ha nulla da invidiare alla Germania Nazista.

Avete notizie di piani per realizzare una rete di posti di blocco per fermare tutti i viaggiatori per poi vaccinarli e munirli di per un braccialetto di riconoscimento (fatto di acciaio inossidabile con un microchip all’interno)? Rifiutate ? Vi metteranno immediatamente in un bus-prigione per poi portarvi in un campo di concentramento (quarantena !?). Cosa farete quando i vostri figli non saranno accettati a scuola se non saranno vaccinati ? Cosa farete se non vi accetteranno sul posto di lavoro se non darete prova di essere stati vaccinati ? E comprare cibo ? Andare in banca ? Fare spese non importa dove ? Prendere un arereo, un bus o un treno ? Usare una toilette pubblica ? Non potrete. I poliziotti diventeranno scostanti, impauriti, sprezzanti e pronti a fare riferimento ai loro “doveri”. Conosco centinaia di agenti di polizia di vari livelli e militari che confermano ogni punto di questo scenario.", scrive Greg Evensen, 21 luglio 2009:
http://www.newswithviews.com/Evensen/greg142.htm

Il pentagono progetta di dispiegare le truppe militari a supporto della vaccinazione su scala nazionale contro l’influenza suina H1N1

La militarizazione della salute pubblica in caso di emergenza è ora ufficiale
La decisione punta verso la militarizzazione delle istituzioni civili, incluse quelle di applicazione della legge e di salute pubblica. E’ oramai pronto un piano per una vaccinazione su scala nazionale per il prossimo autunno. L’industria farmaceutica è pronta a rifornire il governo con 160 milioni di dosi di vaccino per il prossimo autunno, abbastanza per vaccinare oltre la metà degli Americani. Il Pentagono sta già programmando il numero dei militari da impiegare, con lo scopo di supportare il programma di vaccinazione di massa. Vale la pena di notare che questo coinvolgimento dei militari non è una decisione del Presidente, ma del Segretario della Difesa, che fa capire come il Pentagono stia, in una questione chiave di interesse nazionale, sorpassando il Presidente nonchè Comandante in capo. Nemmeno il Congresso pare sia stato consultato per questa questione. La decisione di mobilitare le forze armate nella campagna di vaccinazione viene presa in anticipo rispetto ad una emergenza nazionale. Sebbene non sia stata dichiarata nessuna emergenza, si presume che questa emergenza nazionale si verificherà, usando il Livello 6 per le Pandemie dell’OMS come pretesto e giustificazione. Altri paesi, come il Canada, l’Inghilterra e la Francia potrebbero adeguarsi, incaricando le loro forze arrmate di giocare un ruolo a supporto dei programmi di vaccinazione.

Fonte: http://globalresearch.ca/index.php?context=va&aid=14580

2 commenti:

Skeptics ha detto...

Grazie per rendere disponibili queste informazioni. E da noi in Italia cosa succederà, ci adegueremo o questa volta ci sarà uno scatto di orgoglio del Sig. B.
Altrimenti come possiamo difenderci? Mi sembra che appellarsi all'Art. 32 della costituzione, con un DL di emergenza nazionale renderebbe ogni diritto individuale nullo. Mi sembra di stare in una tonnara, ogni giorno di più!!!

ilpensieroso ha detto...

Ormai siamo alla nazistificazione...è terribile obbligare la gente al vaccino per una falsa pandemia...per far fare soldi alle multi...intanto molti si preoccupano della pillola abortiva!
Che però non viene imposta a nessuno!
Prendo atto che non siamo più liberi ma proprietà degli Stati...e pensare che fino a qualche tempo fà i signori dei governi occidentali si proclamavano liberali.
E' gente fuori di testa, ci vuole veramente una rivoluzione.